Seguici sui social

Contributo a fondo perduto per sostenere le imprese colpite dagli eventi sismici del 2016.

Contributo a fondo perduto per sostenere le imprese colpite dagli eventi sismici del 2016.

 

 Descrizione completa del bando

I contributi sono finalizzati a favorire la ripresa produttiva delle imprese del settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi e del commercio e artigianato, nonchè delle imprese che svolgono attività agrituristica, insidiate da almeno sei mesi antecedenti agli eventi sismici nelle province della Regione Marche nelle quali sono ubicati i comuni previsti.

Soggetti beneficiari

Sono beneficiarie dei contributi le imprese, di qualsiasi dimensione, in possesso dei seguenti requisiti di ammissibilità:

  1. iscritte nel registro imprese con una o più unità produttive, risultanti dal registro delle imprese, ubicate nella Regione Marche o titolari di partita IVA con luogo di esercizio dell'atività nelle Marche;
  2. operatività nella Regione Marche antecedente al 24 febbraio 2016 per le aziende operanti nei comuni delle province di Macerata, Fermo, AsciliPiceno, e antecedente al 26 aprile 2016 per le aziende operanti nei comuni della provincia di Ancona;
  3. attività economica esercitata in tutti i settori (fatta esclusione dell'agricoltura primaria, della pesca e dell'acquacoltura) in caso di imprese artigiane o nei settori tassativamente individuati dal Bando in questione;
  4. riduzione del fatturato non inferiore al 30.

Tipologia di spesa ammissibile

Ai fini della concessione del contributo sono ammissibili i costi di produzione sostenuti negli esercizi 2017 e 2018, ivi compresi gli eventuali oneri relativi alla stipula della polizza fideiussoria bancaria o assicurativa, nel limite massimo del 30% della riduzione del fatturato.

Le agevolazioni di cui al presente provvedimento non sono cumulabili con altra agevolazione pubblica concessa a fronte dei medesimi costi ammissibili.

Entità e forma dell'agevolazione

I fondi disponibili assegnati alla Regione Marche sono pari ad euro 28.060.000,00 come di seguito suddivisi:

  • Anno 2017 euro 20.130.000,00;
  • Anno 2018 euro 7.930.000,00.

I contributi concedibili sono pari al 30% della riduzione del fatturato e comunque in misura non superiore ad euro 50.000,00 ( elevato a euro 75.000,00 per le imprese in possesso del rating di legalità )

Scadenza: le domande potranno essere presentate a partire dal 14 maggio 2018 fino al 30 giugno 2018

 

Lo studio rimane a Sua disposizione per ogni chiarimento e/o consulenza in merito al Bando di cui sopra.

 

                                                                                     Monica Peta

                                                                     Dottore commercialista-Revisore legale